I Giardini Chiusi di Orbetello

ORBETELLO BOOK PRIZE - Maremma Tuscany Coast

Nel 1815 finisce per Orbetello l’era dello Stato dei Presidi che, dopo essere stati annessi alla Francia napoleonica, a seguito del Congresso di Vienna e della Restaurazione, entrano a far parte del Granducato di Toscana degli Asburgo Lorena.

Orbetello, con l’arrivo di Leopoldo II di Toscana, inizia un processo di trasformazione da storico presidio militare a moderna cittadina con tutto il necessario per vivere serenamente: fontane, panchine e giardini.

I Giardini Chiusi in particolare nascono dopo l’Unità d’Italia nel 1865 e devono il loro nome alla lunga recinzione che li delimita, aperta da 2 grandi cancelli dove sono ancora visibili le colonnine a forma di lancia che un tempo decoravano tutto il perimetro.

Questa recinzione delimita i Giardini Chiusi dai Giardini Aperti che si trovano proprio fuori dai cancelli.

I Giardini Chiusi sono un esempio di antico orto botanico che presenta al suo interno varie tipologie di piante e un’antica serra.

In passato Piazza Cortesini situata vicino alla serra era uno spazio di prestigio vissuto ad Orbetello come un palcoscenico aperto a tutti: un punto di incontro per i ragazzi e una location d’eccezione per ogni tipo di manifestazione. I Giardini Chiusi erano il biglietto da visita di Orbetello, tanto che le famiglie borghesi della cittadina facevano a gara per finanziare la realizzazione delle panchine di marmo, a forma di savoiardo, che sono poste all’interno.

IL PREMIO

Il premio letterario internazionale "ORBETELLO BOOK PRIZE Maremma Tuscany Coast” nasce da un progetto dell’Assessore al Turismo e alla Cultura Maddalena Ottali.


La positiva esperienza del 2018, avuta con Andrea Zagami e lo staff di Zigzag, grazie ad una serata dedicata al vincitore del Premio Strega, ha convinto l’amministrazione a realizzare un programma più ampio dedicato ai libri per arricchire il calendario delle manifestazioni estive.


Il premio, dedicato alla narrativa di qualità, prenderà il via nell’estate 2020. A scegliere i libri sarà un gruppo di selezione, comunicato alla fine di agosto 2019, incaricato di individuare i testi tra marzo e giugno e di cui la composizione cambierà per i tre quarti ogni anno.

IL PROGRAMMA

OBP - Orbetello Book Prize - Edizione Zero 2019

Lunedì 26 Agosto

ore 19:00

Francesco Caringella

Oltre ogni ragionevole dubbio
(Mondadori)

intervista di Virginia Zullo 

ore 21:30

Cinzia Leone

Ti rubo la vita
(Mondadori)

intervista di Pierluigi Battista

Martedì 27 Agosto

ore 19:00

Clizia Fornasier

È il suono delle onde che resta
(HarperCollins)

intervista di Daniela Mecenate

ore 21:30

Giancarlo Governi

Il volo dell'Airone.  
Il romanzo della vita di Fausto Coppi. 
(Fandango)

intervista di Claudia Aldi

Mercoledì 28 Agosto

ore 19:00

Grazia Di Michele

Apollonia
(Castelvecchi)

 intervista di Sabina Castelfranco

ore 21:30

Federico Pace

Scintille. Storie e incontri
che decidono i nostri destini

(Einaudi)  

intervista di Francesca Nocerino

INFO e CONTATTI

per informazioni scrivere a:

segreteria@zig-zag.it

oppure compilare il form di contatto:

Segui la nostra pagina